Regole e regolamento Tennis: Punteggio e Falli

L’origine del regolamento del Tennis ha le sue origini in Galles dove Walter Clopton Wingfield stabilì un primo regolamento nel 1875 dando al gioco il nome di sphairistike; l’anno successivo incominciò a diffondersi anche negli Stati Uniti. La regolamentazione definitiva del tennis è del 1888, quando si costituì l’associazione tennistica inglese.

In Italia il tennis fu introdotto intorno al 1880 in Liguria. Mentre nel 1894 fu fondata la Federazione italiana, ma rimase sempre uno sport d’élite almeno fino al dopoguerra.

Fondamentale per lo sviluppo del gioco fu la decisione del 1883 di dimezzare l’altezza della rete. Nel 1895 si svolse il primo campionato italiano per tennisti. Nel 1896 il tennis fu inserito nel programma dei primi Giochi olimpici moderni e vi restò sino al 1924, quando fu eliminato, quindi riammesso nel 1988.

Nel 1883 incominciarono le prime sfide tra professionisti e dopo si organizzarono regolarmente tornei professionistici che poi culminavano ogni anno nei campionati professionali di tennis. Nel 1968 la federazione internazionale accettò il professionismo per tutti i tornei. Nel 1971 si adottò il gioco decisivo (tie-break) sul punteggio di 8-8 che nel 1979 si ridusse a 6-6.

Dal 1986 i materiale utilizzati per i telai delle racchette passarano dal dal legno al metallo per arrivare all’attuale materiale sintetico. Anche le corde intrecciate,un tempo erano composte dal budello animale, vennero sostituite dal nylon o da altri materiali sintetici.

Regole del tennis

 1 contro 1: in questo caso il tennis è considerato sport individuale

2 contro 2: in questo caso si parla di tennis doppio, giocato da 2 uomini contro 2 uomini o 2 donne contro 2 donne. Se le coppie sono formate da un uomo e una donna, il gioco viene chiamato “doppio misto“.

Come si calcola il punteggio nel tennis

Per capire quale tipo di tiro puoi fare, è bene che tu sappia come si calcolano i punti secondo le regole del tennis: in questo modo potrai meglio decidere le tue strategie e combinazioni di tattiche per assicurarti la vittoria.

Ogni partita è composta da 3 set: il primo giocatore che conquista 2 set vince il match. Nei tornei più importanti, i giocatori disputano 5 set e vince chi ne conquista per primo 3.

Ogni set è suddiviso in game o giochi: il giocatore che per primo vince 6 game con un distacco di due sull’avversario, ottiene la vittoria su un set. Quindi se un giocatore arriva a 7 contro i 5, vince il set (in caso di 6-6 vediamo meglio dopo come ci si comporta).

In ogni game, i giocatori partono da 0. Quando fanno il primo punto, il conteggio dei punti sale a 15; con il secondo punto, i punti salgono a 30; con il terzo punto il punteggio sale a 40. Con il quarto punto, il risultato sale a 41 e il giocatore vince il game.

Riassumiamo i punteggi: 0-15-40-41.

Situazione di parità sui punti:

quanto entrambi i giocatori arrivano a 40 punti, si stabilisce la vittoria con i vantaggi. Si continua quindi a giocare fino a che uno dei due giocatori ottiene 2 punti consecutivi. Il primo punto di scarto viene chiamato “vantaggio“: se l’avversario pareggia si ritorna a 0 con il calcolo.

Situazione di parità sui game:

In caso di parità 6-6 sui game di un set, per non andare avanti fino all’infinito, viene giocato un game speciale chiamato “tie break“.

Nel tie-break i colpi che meritano il punto vengono calcolati in ordine crescente: quindi si parte da 1 e si procede con 2,3,4…

Vince il tie-break il primo giocatore che arriva a 7 punti con uno scarto di 2 punti dall’avversario: se il risultato fosse 7 a 6 si continua a giocare fino a che uno dei due giocatori riesce a scartare di due punti il suo avversario.

Nella classifica dei tornei internazionali (dove conta anche il singolo risultato di ogni set), il tie break viene calcolato come 7 game vinti contro i 6 game vinti dall’aversario.

Quando si fa punto nel tennis

Ora che abbiamo capito come si calcolano i punteggi e come dare inizio al gioco, scopriamo insieme come effettivamente si può fare punto.

  1. ACE: abbiamo già parlato dell’ACE nel servizio, questo punto viene ottenuto quando la battuta non viene ricevuta dall’avversario.
  2. Doppio rimbalzo: quando la palla rimbalza per due volte nel campo avversario, ottieni il punto.
  3. Doppio fallo: se il tuo avversario commette due volte fallo al servizio, ottieni il punto.
  4. Palla in rete: se la tua palla finisce in rete, il tuo avversario ottiene un punto.
  5. OUT: se la palla lanciata dal tuo avversario fa il primo rimbalzo fuori dalle linee del campo, ottieni un punto.
  6. Quandola palla non viene fatta rimbalzare: se il tuo avversario colpisce la palla prima che tocchi terra, ottieni un punto.
  7. Se l’avversario colpisce due volte la palla (magari perché rimbalza sulla racchetta), ottieni un punto.

Il servizio nel tennis

È giunto finalmente il momento di capire come iniziare a giocare.

Il servizio di tennis non è altro che la battuta, il tiro che serve per far cominciare il gioco. Per stabilire chi inizia per primo a battere, si lancia una monetina. Chi vince, non solo inizia per primo ma può decidere anche in quale campo giocare e persino lasciar scegliere l’avversario (nell’ottica di fair play).

Il servizio è valido quando chi serve:

  • Ha i piedi fuori dal campo fino a che la palla non viene colpita
  • Si posiziona dietro la linea di fondo
  • Si trova alla destra della riga centrale che divide il campo da tennis

Una volta colpita la palla, la pallina deve rimbalzare nella metà campo avversaria diagonalmente opposta a quella della battuta. Se il servizio è corretto e l’avversario non riesce a rispondere, l’arbitro grida “ACE” e il punto viene convalidato.

Se l’avversario tocca la palla e la spedisce indietro, il gioco continua.

Il servizio è considerato valido se la pallina tocca la rete e rimbalza correttamente nel campo avversario.

Fallo di piede nel tennis

Il giocatore che esegue il servizio commette fallo di piede quando:

  • mentre serve non sta fermo, cioè cammina o corre;
  • pesta la linea di fondo prima di colpire la palla;
  • pesta il prolungamento immaginario delle linee laterali o della linea centrale del campo (ti sarà più chiaro tutto nel paragrafo successivo dove ti parlo del campo da tennis).

Fallo di servizio nel tennis

Il giocatore che esegue il servizio commette fallo di servizio quando:

  • la palla rimbalza in un punto diverso dalla metà campo avversaria diagonalmente opposta;
  • non colpisce la palla con la racchetta;
  • la palla tocca qualcosa di diverso dalla racchetta (es. la mano, il braccio, il compagno…).

Se il giocatore al servizio commette un fallo, ha diritto ad un secondo tentativo. Se anche il secondo tentativo non è valido, il giocatore perde il punto.