Regolamento football americano NFL | Regole del football

Il football americano  è uno sport di squadra originario degli Stati Uniti, Paese nel quale è tra gli sport più seguiti e nazional popolare, insieme al baseball al hockey e al basket.

Il football americano ha nelle sue origini molto del rugby, di cui all’origine mutuò parte delle regole e da cui differisce in diversi aspetti del gioco e dell’equipaggiamento dei giocatori, rispetto alla disciplina di provenienza prevede alcune protezioni per limitare i danni causati ai suoi praticanti dagli urti con gli avversari e il terreno.

Regolamento football americano nfl

Le squadre sono composte da 11 giocatori sul campo ma essendo le sostituzioni libere ad ogni azione possono essere cambiate le formazioni.

Il regolamento del football americano nfl dice che ci devono essere in 11 atleti contro altri 11 attivi in campo; le squadre dei campionati professionistici hanno a disposizione, seduti sulle apposite panchine, circa 50 giocatori poiché esistono 3 tipi di squadre per specifiche azioni di gioco, e le riserve: l’offensive team cioè gli attaccanti, il defensive team cioè i difensori, e gli special team cioè le squadre speciali che entrano in campo per i calci (una calcia e poi difende, l’altra riceve e poi attacca).

Dopo il classico lancio della monetina per decidere chi inizia le ostilità, si presentano in campo le squadre speciali (special team) cioè 11 giocatori che intervengono soltanto in questa e altre 3 circostanze.

La squadra difendente calcia il pallone situato sulla linea delle 30 yards proprie, cercando di mandarlo il più lontano possibile per impedire il ritorno degli avversari.

La squadra attaccante a sua volta ha a disposizione due alternative: se il pallone arriva nelle proprie 20 yards il giocatore preposto alla ricezione della palla (kick returner) può rinunciare a correre segnalandolo all’arbitro con il braccio alzato e un ginocchio a terra nel punto della ricezione, oppure può correre con la palla per portarla quanto più avanti possibile.

Tutto ciò avviene mentre i suoi compagni cercano di proteggerlo dall’arrivo degli avversari che tentano di bloccarlo. Nel momento in cui viene fermato, facendogli toccare almeno un ginocchio a terra il gioco si ferma e ripartirà dal punto in cui è stata fermata la palla.

Una volta finita questa situazione iniziale entrano in campo l’attacco della squadra che ha ricevuto la palla e la difesa avversaria. Nel Football ogni qual volta il gioco si ferma, perché l’attacco è stato bloccato (sempre secondo la regola che il giocatore ha toccato il terreno) oppure la palla esce fuori dal campo di gioco, le squadre vengono riorganizzate e riparte una nuova azione.

L’attacco deve avanzare il più possibile verso la end zone avversaria e per farlo ha a disposizione 4 tentativi per percorrere un totale di 10 yards. Il pallone può essere lanciato oppure portato avanti con una corsa, ma una volta essa iniziata o quando si è ricevuto il pallone lanciato, come nel rugby, non si ha la possibilità di passarlo in avanti, è ammesso soltanto il passaggio laterale o indietro ad un compagno.

In 4 tentativi l’attacco deve fare almeno 10 yards. Se ci riesce prima dei 4 tentativi ne ha disposizione altri 4 sempre per percorrere 10 yards; se invece non riesce a farle in 3 tentativi, può bypassare l’ultimo e allontanare il pallone con il piede (punt) nella metà campo avversaria il più lontano possibile per impedire il ritorno.

Questo avviene perché se con il quarto tentativo l’attacco non riesce a completare le 10 yards avrà perso il possesso e la squadra avversaria si troverà con il proprio attacco a giocare nel punto in cui si è interrotto il gioco.

Infatti, il gioco del Football è tutto un alternanza di attacchi e difese che entrano in campo abbastanza freneticamente. Una volta che l’attacco si trova in prossimità della end zone avversaria può tentare 2 soluzioni: se è al 4 tentativo e ha una distanza relativamente vicina ai pali del field goal, può tentare di calciare il pallone entro i 2 pali ottenendo così 3 punti, oppure può cercare di arrivare con uno suo giocatore in possesso di palla all’interno della end zone segnando così un touchdown che vale 6 punti.

Se il tentativo va a buon fine si ha a disposizione un’ulteriore possibilità per segnare 1 o 2 punti addizionali. Un punto se si effettua un field goal ravvicinato e il pallone va in mezzo ai pali (quasi sempre!) oppure se si ripete un touchdown, attraverso un gioco d’attacco, che in questo caso vale però solo 2 punti.

Una volta finito il suo compito l’attacco lascia il campo a favore della propria squadra speciale, che provvederà a calciare il pallone e ripartire proprio come fosse l’inizio di un’altra gara. Durante le fasi si gioco possono presentarsi altre 2 situazioni per le quali l’attacco perde il possesso della palla.

Se durante il lancio del pallone questo viene intercettato dalla difesa avversaria, questa cerca di portarlo il più vicino possibile alla end zone e una volta fermata, scenderà in campo il relativo attacco pronto a segnare un touchdown.

Se, invece, durante una corsa o una volta ricevuta la palla il giocatore perde il possesso prima di cadere a terra (fumble) e la palla finisce nelle mani avversarie sarà di nuovo l’attacco avversario a tentare di segnare.

Durata partita football americano nfl

La partita di nfl è suddivisa in 4 tempi di 15 minuti ciascuno. Il tempo è effettivo, cioè il cronometro viene fermato quando la palla esce fuori oppure in tutte le situazioni in cui si segnano punti. Se alla fine dei tempi regolamentari le squadre sono in parità si giocheranno 2 tempi supplementari di 15 minuti con la regola del golden goal del calcio (sudden death) cioè chi segna prima vince (con il field goal, touchdown ecc).

Il campo da gioco del football americano

Il campo di gioco regolamentare è lungo 100 iarde (91,44 m) più le 2 aree di meta (end zone) di 10 yd (9,14 m) ciascuna, per una lunghezza totale di 120 yd (109,73 m), e largo 53 1⁄3 yd (48,77 m)[8]; la lunghezza è scandita da una doppia serie di tacche nella parte centrale, chiamate hashmarks. Le misurazioni statistiche delle azioni di gioco, pertanto, sono espresse in yard.

Alle due estremità sono situate le due porte, a forma di Y, che servono per i calci piazzati: in tutti i campionati l’altezza dal suolo della traversa della porta è di 10 piedi (3,05 m), mentre lo spazio fra i pali è largo 18 piedi 6 pollici (5,64 m) nella NFL e nella NCAA, e 23 piedi 4 pollici (7,11 m) nel campionato delle high school (la scuola secondaria); l’altezza minima dei pali dall’angolo con la traversa è di 20 piedi (6,1 m)[9].

Il pallone ovale (sferoide prolato), di cuoio o gomma, è più piccolo e affusolato di quello utilizzato nel rugby, simile alla vesica piscis ed è lungo 28 cm con circonferenza al centro di circa 56 cm; il peso è di circa 425 g. Le minori dimensioni, la forma e la presenza di una cucitura esterna per agevolare la presa delle dita, sono giustificate dal fatto che, contrariamente al rugby, il gioco consente ed anzi incoraggia il passaggio in avanti di precisione che richiede il lancio con una sola mano. In questo modo infatti il quarterback è in grado di applicare al pallone una rotazione (spin) che consente al pallone stesso di compiere una traiettoria stabile con la punta sempre nella direzione del moto, e il pallone, grazie alle punte, penetra meglio l’aria. In alcuni campionati, il pallone regolamentare è provvisto di due strisce bianche verniciate in prossimità delle punte, al fine di evidenziare l’effetto dato nel lancio.

Falli e penalità football americano

Vediamo quali sono i falli più importanti:

5 YARDS
— False start : movimento anticipato dell’attacco
— Encroachment : contatto tra giocatori avversari prima dello snap
— Offside : è uguale al false start solo è chiamato alla difesa.

Questo tipo di falli sono di lieve entità e riguardano quasi tutti i movimenti allo snap e le relative infrazioni di attacco e difesa.

10 YARDS
— Offensive pass interference : questo fallo si ha quando il ricevitore dell’attacco prima di ricevere la palla, viene in contatto con il difensore avversario ostacolandolo nella propria legittima azione di disturbo. Infatti, dopo lo snap il ricevitore e il difensore avversario non possono venire a contatto prima che la palla venga ricevuta dall’attaccante.
— Holding, illegal use of hands, arms, or body by offense: L’holding è la trattenuta irregolare per impedire all’avversario di correre o raggiungere la palla. L’uso illegale delle mani o altre parti del corpo consiste nel trarre vantaggio ostacolando la difesa avversaria. Come potrebbe fare l’attaccante che durante la corsa allontana l’avversario usando le mani in modo scorretto.

Questi falli sono a discrezione dell’arbitro in quanto riguardano una sua valutazione soggettiva e non oggettiva come potrebbe essere un false start oppure un offside.

15 YARDS
— Striking opponent with fist, kick : Colpire l’avversario con un pugno, calcio.
— Malicious unnecessary roughness : Violenza non necessaria e intenzionale.

Questi falli sono quelli più antisportivi puniti di conseguenza con una grave perdita di yards e che prevedono tutti un comportamento violento e/o intenzionale.

Poi troviamo dei falli che hanno delle caratteristiche peculiari:

AUTOMATIC FIRST DOWN — Sono a favore dell’attacco per ogni fallo imputato alla difesa avversaria ad eccezione di quelli che prevedono le 5 yards di penalità (descritti in precedenza).

Falli che prevedono una combinazione di penalità:

5 YARDS & PERDITA DOWN –Per i passaggi effettuati oltre la linea di scrimmage.

10 YARDS & PERDITA DOWN — Intentional grounding : Quando il quarterback sotto pressione avversaria e senza copertura da parte dei propri compagni di reparto lancia intenzionalmente il pallone fuori dal campo per evitare una eccessiva perdita di yards, nel caso gli avversari riuscissero a bloccarlo con il pallone in suo possesso (sack).