Regole Kick boxing light contact | Regolamenti Sportivi

La kickboxing (o kick boxing) è uno sport da combattimento di origine giapponese, diffusosi poi in USA, che combina le tecniche di calcio tipiche delle arti marziali orientali ai colpi di pugno propri del pugilato. Oltre alla versione light esiste la versione kick boxing full contact e quella semi contact.

Regolamento kick boxing – light Contact

Il Light Contact è una disciplina di combattimento facente parte della kick boxing dove due combattenti hanno come obiettivo primario di portare più azioni a bersaglio utile. I due avversari si affrontano scambiandosi vicendevolmente colpi, senza interruzione in un fluire di tecniche giudicate sempre secondo il criterio della tecnica portata a segno con precisione. Nella kick boxing di tipo light contact la tecnica arriva a segno senza esprimere tutta la potenza del colpp.
Gli atleti si affrontano generalmente nell’arco di tre riprese (a seconda del tipo di torneo) indossando protezioni alle mani e ai piedi. Il Light Contact è il passo intermedio per arrivare ai combattimenti a contatto pieno ovvero alla kick boxing di tipo full contact.

I colpi portati a contatto ricevono differenti punteggi a secondo della tecnica messa a segno.

Punteggi kick boxing light Contact

Nella gara di light contact si può attaccare: TRONCO parte frontale e laterale, CAPO frontale, laterale con colpi di pugno (chiuso, non a mano aperta con taglio interno/esterno) e di calcio, GAMBA altezza del malleolo (zona caviglia) spazzata. Ogni tecnica di pugno o taglio della mano sia interno che esterno, che giunga a segno, quindi che tocchi il bersaglio guardando il punto di contatto durante l’esecuzione della tecnica, in modo controllato e comunque ritenuta valida dall’arbitro e dai giudici che dirigono l’incontro vale 1 PUNTO.

  •  2 PUNTI Ogni colpo di calcio, con piede in appoggio, che tocchi il tronco.
  •  3 PUNTI ogni calcio tirato saltando (quindi senza appoggio) che tocchi il tronco.
  •  3 PUNTI quella tecnica di calcio che toccherà il volto o la nuca mentre l’altro piede è in appoggio.
  •  4 PUNTI quella tecnica di calcio che giungerà al volto o la nuca senza avere alcun piede in appoggio.

Nella gara di light contact è valido spazzare l’avversario, purché le spazzate siano portate all’altezza del malleolo. Una spazzata che lo faccia sbilanciare provocando un abbassamento della guardia (è sufficiente che la guardia si abbassi a causa di un netto sbilanciamento) vale 1 PUNTO.
Una spazzata che faccia cadere l’avversario non potrà essere seguita da altra tecnica di calcio o pugno, poiché non si può colpire l’avversario a terra. Le spazzate sono valide solo se chi le esegue non tocca terra che con i piedi (non è valido nessun altro tipo di appoggio a terra).
Non è valido trattenere l’avversario per la manica della casacca o afferrandogli una gamba e colpirlo. Non è altresì valido spingere o tirare l’avversario nel corso di un combattimento.

Luogo di Gara, Il ring della kick boxing

Il luogo di gara dovrà essere una superficie quadrata minimo di 6 metri e massimo 8 metri per lato.La superficie dovrà essere piatta e liscia, costituita da materiale gommoso e non delimitata da corde. Non ci devono essere cartelloni pubblicitari, muri, colonne, ecc. entro un metro dal perimetro esterno del campo. L’arbitro deve assicurarsi che i materassini non si separino durante la gara, poichè le aperture possono provocare ferite e costituiscono un pericolo.

Se il combattimento avviene invece su di un ring, la superficie deve essere costituita da legno o materiale plastico o gommoso ricoperto di feltro e da un telo teso fino alla estremità dei bordi.

Le corde dovranno essere quattro e tirate da tiranti collegati ai pali. Le corde dovranno risultare orizzontali e sullo stesso piano. Le corde saranno avvolte per intero di stoffa liscia o di materiale equivalente. Possono essere collegate verticalmente mediante due strisce di tela forte collocate al centro di esse.

I pali saranno imbottiti sulla sommità e in tutta la parte che sovrasta la corda superiore del quadrato. I pali possono essere di metallo o altro materiale. In ogni caso il ring deve essere del tutto simile per dimensioni e conformità a quello in uso nel pugilato.

 

Protezioni e abbigliamento kick boxing

Divisa kick boxing

L’uniforme per gli atleti di light contact è composta da pantaloni lunghi sino al collo del piede e da una casacca con collo a V o le Tshirt La casacca dell’uniforme può portare il nome del club o dello sponsor del club.
La cintura è facoltativa e non obbligatoria.
Non è ammesso combattere in canottiera o con magliette diverse da quelle del club o della Federazione.

Caschetto protettivo

La protezione della testa, in tutte le discipline da combattimento della kickboxing, è obbligatoria. Il casco protettivo deve essere realizzato in gomma,plastica morbida o spugna compatta rivestita in pelle.
Si precisa che nell’abbigliamento di kick boxing per bambini si deve indossare casco con visiera e paradenti obbligatoriamente.

Guantoni

I guantoni per il Light Contact dovranno essere a mano chiusa, di pelle ,similpelle o plastica morbida e liscia, con imbottitura uniforme distribuita sul dorso e al livello del polso con un peso pari a 10 Oz

Bendaggio mano

Gli atleti di Light contact hanno la facoltà di provvedere al bendaggio alle mani, purché leggero. Esso potrà essere formato da una garza oppure da una benda elastica della lunghezza di m. 2,50 e larghezza cm.5. Le garze o le bende debbono fasciare leggermente la mano ed essere fissate con opportuni accorgimenti perché non fuoriescano dai guantoni. E’ assolutamente vietato indurire il bendaggio oppure applicarvi fermagli, spille o altri unguenti.

Calzari o parapiedi

Devono avere le seguenti caratteristiche: avere la pianta scoperta; coprire la parte superiore, laterale e posteriore del piede; le dita non devono fuoriuscire dai calzari; la protezione ai piedi deve essere liscia, dello stesso materiale dei guantoni.

Paradenti

Paradenti deve essere realizzato in materiale morbido e flessibile in gomma plastica.

Paraseno

Le classi femminili in tutte le discipline da combattimento dovranno portare obbligatoriamente il paraseno.

Conchiglia / Protezione inguine

Gli atleti Maschili hanno l’obbligo di presentarsi al combattimento indossando sotto i pantaloni una conchiglia di materiale resistente che deve coprire completamente gli organi genitali, i concorrenti devono indossare la protezione sotto i pantaloni.
Per le classi femminili, la conchiglia non è obbligatoria ma viene consigliata.

Paratibia

Paratibia sono realizzati in gomma piuma rigida. Il paratibia deve coprire la tibia da sotto il ginocchio alla parte superiore del piede. Il paratibia può essere fissato alla gamba da minimo due strisce auto-adesive elasticizzate.

Gomitiere

Le gomitiere sono realizzate in materiale morbido di gommapiuma non abrasiva. Le gomitiere devono coprire in parte l’avambraccio e in parte la zona superiore del braccio. Le gomitiere sono opzionali in tutte le discipline da tatami