Regole Paddle Tennis | Regolamento e campi da gioco

Il regolamento del Paddle o Padel tennis è caratterizzato da poche, ma importanti regole, la più originale è quella per cui i muri, delimitanti il fondocampo, fanno parte dell’area di gioco e di coseguenza se la palla rimbalza su tali muri può esser respinta con la racchetta proseguendo il gioco.

Regolamento, Punteggio e punti penalità Paddle tennis

Nel paddle  tennis, una coppia serve e l’altra riceve, alternandosi secondo quanto descritto sopra. Un sorteggio stabilisce quale coppia comincia il servizio e quale, invece, inizierà rispondendo. Il punteggio è assegnato come nel gioco del Tennis. Il punto è assegnato quando:

  • la pallina tocca al volo le pareti del campo avversario
  • la pallina tocca la maglia metallica e rimbalza due volte sul pavimento
  • la pallina, spinta da un giocatore, rimbalza correttamente sul campo avversario e poi, oltrepassati i limiti del campo, colpisce qualche elemento o oggetto estraneo o rimbalza due volte sul campo avversario

Nell’ambito delle penalità del Paddle Tennis, una squadra perde un punto se:

  • la pallina rimbalza due volte sul campo prima di essere respinta
  • un giocatore colpisce la pallina al volo prima che questa abbia oltrepassato la rete e raggiunto il proprio campo
  • un giocatore colpisce la pallina e questa tocca le maglie o il pavimento del suo campo
  • la pallina in gioco tocca il giocatore oppure qualsiasi cosa quest’ultimo indossi o usi (ad eccezione della racchetta)
  • un giocatore restituisce la pallina in maniera tale da colpire al volo qualsiasi parete del campo avversario oppure la maglia metallica, o qualsiasi elemento estraneo al campo (come rete, paletti di supporto, cinghia centrale o fascia) e poi cade sul campo rivale
  • un giocatore tocca o colpisce la pallina più di una volta nella risposta
  • entrambi i giocatori, contemporaneamente o consecutivamente, colpiscono la pallina.
Esempio di struttura campo da gioco Paddle Tennis

In quanti si gioca a Paddle Tennis?

Il paddle è uno sport che si gioca in doppio con due atleti per squadra. 

Regolamento completo Paddle Tennis:

  • Il sistema di punteggio del paddle tennis è uguale a quello utilizzato nel Tennis. Infatti quando una coppia vince il primo punto, il punteggio è 15; se vince il secondo punto, il punteggio è 30; se vince il terzo punto, il punteggio è 40 e con il quarto punto vinto si vince il gioco, tranne quando entrambe le coppie hanno vinto tre punti ed il punteggio è “parità”; il punto seguente è chiamato “vantaggio” a favore del vincitore e, se la stessa coppia si aggiudica anche il punto seguente, si aggiudica anche il gioco; se invece lo perde, si ritorna in “parità” e così di seguito finché una delle due coppie non si sia aggiudicata due punti consecutivi dopo la “parità”.
  • La coppia che per prima si aggiudica 6 giochi, con almeno due giochi di vantaggio, si aggiudica la partita; in caso di parità a 5 giochi, se ne debbono giocare altri due, fino a vincere per 7-5, ma se si ha parità a 6 giochi, si disputa il tie-break.
  • Gli incontri si disputano al meglio delle tre partite (una coppia deve vincere due partite per aggiudicarsi l’incontro).
  • In caso di una partita pari, se è stato concordato preventivamente, si può giocare la terza par-tita senza applicazione del tie-break nel caso di parità a sei giochi (partita ai vantaggi), aggiudi-candosi la partita chi conquista due giochi di differenza.

PUNTI PADDLE TENNIS

  • Il punto è assegnato a chi a colpito la palla:

  • se la palla, dopo aver rimbalzato nel campo avversario, esce dal campo attraverso un buco od un difetto della recinzione metallica o rimane incastrata in essa;

  • se la palla, dopo aver rimbalzato nel campo avversario, si ferma nella superficie orizzontale superiore del muro.

Campo e attrezzatura per Paddle Tennis

Il campo da gioco è lungo 20 m e largo 10 m. con muro delimitante che è alto 3 m. Il battitore deve effettuare la battuta in posizione diagonalmente opposta all’area di battuta dell’avversario e deve far rimbalzare la palla sul suolo prima di colpirla.

I giocatori possono respingere la palla colpendola a volo o dopo il primo rimbalzo e possono colpire la parete della propria metà campo con la palla affinché questa passi sopra la rete verso il campo dell’antagonista.

CAMPI DA PADDLE TENNIS A MILANO ROMA E PROVINCIA

Il paddle tennis è sempre più diffuso e con la sua diffusione va di pari passo la creazione di nuovi centri funzionali a praticare questo sport.

In particolare Roma e Milano sono più avanti nella diffusione di questa disciplina. Alcuni campi sono ospitati in strutture sportive già esistenti, altri sono nuovi. In genere si tratta di club multisport, con annessi bar , ristori e servizi vari.

Campi dove giocare a paddle tennis a Milano:

  • Tennis Club Ambrosiano
  • City Padel Milano
  • San Siro Country Club
  • Quanta Club
  • Sport Promotion Comasina

Campi da padel in provincia di Milano:

    • Sporting Club Le Bandiere – Colturano (MI)
    • David Lloyd Malaspina – Peschiera Borromeo (MI)
    • Country Sport Village – Paderno Dugnano (MI)
    • Castelletto Tennis & Paddle Club – Settimo Milanese (MI)
    • Paradise Beach Arena – Sesto San Giovanni (MI)
    • OKpadel – Locate Di Triulzi (MI)
    • Sport Time – Corsico (MI)
    • Padel Factory – Tribiano (MI)
    • Beach Town – Basiglio (MI)

Campi dove giocare a paddle tennis a Roma:

  • La Paddlemania Club
  • Officine dello Sport
  • Circolo Canottieri Roma
  • Due Ponti Sporting Club
  • Paddle Tennis Roma Club
  • Flaminio Sporting Club
  • Circolo Canottieri Lazio
  • Tennis Club Roma Pro
  • Bola Padel Club Nuovo Tuscolo
  • Eur Paddle Club
  • Padel Club Casalotti
  • Padel Paradise Empire
  • Màs Padel Roma Pala Loca
  • Aurelia Padel
  • Padel Colli Portuensi
  • ASD Padel Zone
  • Tennis Club Kliping
  • Pudelhub Buffalotta
  • Club Acqua Traversa

Il tie-break nel paddle

  • Durante il tie-break, i punti sono chiamati “zero”, “1”, “2”, “3”, ecc.

  • Il tie-break è vinto dalla coppia che per prima si aggiudica 7 punti, con due punti di vantag-gio sugli avversari, vincendo così il gioco e la partita. Se è necessario, il tie-break continua fin-ché non sia raggiunto questo margine.

  • Nel tie-break inizia a battere il giocatore che avrebbe avuto comunque il diritto di battere, secondo la sequenza stabilita nella partita; batte dal lato destro del campo, una sola volta; poi, ri-spettando sempre la sequenza anzidetta, si giocano due punti, iniziando a battere dal lato sinistro, e così di seguito.

  • Il vincitore del tie-break si aggiudica la partita per 7-6.

  • Nella partita seguente, inizia a battere un giocatore della coppia che ha iniziato a ribattere nel tie-break

Regola 3 del Paddle – Posizione dei giocatori

  1. Ogni coppia di giocatori si dispone in ciascuna metà campo, posta ai due lati della rete. Il giocatore che mette la palla in gioco è il battitore e quello che la respinge è il ribattitore.

  • Il ribattitore si può disporre in qualunque parte del suo lato del campo, così come il suo compagno ed il compagno del battitore.

Regola servizio Paddle tennis

  • Tutti i punti iniziano con il servizio. Se la prima battuta è fallo, si ha una seconda possibilità. La battura si effettua nel modo seguente:

  • il battitore, all’inizio della battuta, deve stare con entrambi i piedi dietro la linea di battuta, tra il prolungamento immaginario della linea centrale di battuta e la parete laterale (area di battuta) e deve mantenere questo posizione fino a quando la palla è colpita;

  • il battitore, per effettuare il servizio, deve far rimbalzare la palla sul terreno dell’area di battuta in cui si trova;

  • il battitore non deve toccare con i piedi la linea di battuta o il prolungamento immaginario della linea centrale di battuta;

  • al momento di colpire la palla per la battuta, questa deve stare all’altezza della cintura o più in basso ed il giocatore deve tenere almeno un piede a contatto con il terreno;

  • il battitore deve lanciare la palla sopra la rete, nel riquadro di battuta opposto diagonalmente nell’altro lato del campo, in modo che il primo rimbalzo avvenga in detto riquadro o su una delle linee che lo delimitano; la prima battuta è fatta dal lato destro verso il riquadro alla sua sinistra e, terminato il punto, la seguente è fatta dal lato sinistro verso il riquadro alla sua destra, proseguendo poi alternativamente dai due lati;

  • il battitore, nell’eseguire il colpo, non può camminare, correre o saltare; si ritiene che il giocatore non abbia cambiato posizione se ha fatto piccoli movimenti con i piedi che non abbia-no mutato la posizione iniziale;

  • nel momento dell’impatto con la palla o del tentativo fallito di colpirla, la battuta si considera effettuata;

  • se il servizio è effettuato per errore dal lato sbagliato del campo, l’errore di posizione deve es-sere immediatamente corretto; tutti i punti fatti sono validi, così come conta un fallo di battuta commesso prima della scoperta dell’errore;

  • la coppia che ha il diritto di battere nel primo gioco di ciascuna partita sceglie quale dei due compagni inizia a battere; a sua volta, al termine del primo gioco, la coppia che ha ribattuto diventa battitrice e sceglie il giocatore che batte per primo e così alternativamente per tutti i giochi della partita; stabilito l’ordine di battuta, questo non può essere modificato fino all’inizio della partita successiva;

  • se un giocatore batte fuori turno, chi doveva battere deve farlo appena scoperto l’errore; tutti i punti fatti prima di scoprire l’errore sono validi, ma se c’è stato un solo fallo di battuta prima di scoprire l’errore, questo non conta; se si è concluso il gioco, l’ordine di battuta resta così alterato, fino al termine della partita;

  • il battitore non deve effettuare il servizio se il ribattitore non è pronto. Tuttavia, il ribattitore deve adeguarsi al ragionevole ritmo del battitore e deve essere pronto a ribattere quando il battitore è pronto per battere;

non si può reclamare di non essere stato pronto per ribattere se si è cercato di farlo. Se si si-mostra che il ribattitore non era pronto, non può essere chiamato il fallo di battuta.

REGOLA 8 del Paddle – La ribattuta

Il ribattitore deve attendere che la palla cada nella sua area di battuta e deve ribatterla prima del secondo rimbalzo.

  • La coppia che ribatte nel primo gioco di ogni partita decide quale dei due giocatori inizia a ribattere e tale giocatore continua a ribattere la prima battuta di ciascun gioco in cui la coppia è ribattitrice, sino al termine della partita.

  • Ogni giocatore ribatte alternativamente durante il gioco e l’ordine scelto non può essere cambiato durante la partita o il tie-break, ma solo all’inizio della partita seguente.

  • Se durante un gioco o il tie-break, l’ordine di ribattuta è alterato per la coppia che ribatte, si deve continuare in questo modo fino al termine del gioco in cui si è commesso l’errore; nei giochi seguenti della partita, la coppia ribattitrice riprende la posizione scelta all’inizio della stessa.

  • Se il ribattitore o il suo compagno colpiscono la palla o la toccano con la racchetta prima del rimbalzo, il punto è assegnato al battitore.

REGOLA 9 del Paddle  – Ripetizione del servizio o battuta nulla

La palla tocca la rete o i pali che la sostengono (se sono all’interno del campo) e poi cade nell’area di battuta del ribattitore, sempreché non tocchi la rete metallica prima del secondo rimbalzo;

  • la palla, dopo aver toccato la rete o i pali (se posti dentro l’area di gioco), colpisce uno degli avversari o qualunque cosa indossi o porti;

  • è effettuata quando il ribattitore non era pronto

  • Se la prima battuta è nulla, questa deve essere ripetuta; se è nulla la seconda battuta, il battitore ha diritto di ripetere solo questa seconda battuta.

REGOLA 10 del Paddle – Ripetizione di un punto o colpo nullo

Un colpo si considera nullo (e si ripete) se:

  1. la palla si rompe durante il gioco;
  2. un elemento estraneo all’incontro in corso invade il campo;
  3. in generale, il gioco è interrotto da qualsiasi situazione imprevista al di fuori del controllo dei

giocatori.

  • Il giocatore che durante il gioco ritiene che si sia verificata una situazione che le regole considerano “colpo nullo”, deve notificarlo immediatamente all’arbitro e non deve continuare il gioco, altrimenti perde il diritto di richiederlo successivamente.

Fatta la richiesta del “colpo nullo”, spetta all’arbitro stabilire se è corretta, in caso contrario il

richiedente perde il punto.

REGOLA 12 del Paddle – Palla in gioco

  • La palla è colpita alternativamente da ciascuna delle due coppie avversarie.

  • La palla è in gioco dal momento in cui è effettuata una battuta valida e rimane in gioco fin-ché è chiamato un “colpo nullo” o il punto è assegnato.

  • Se la palla in gioco colpisce qualunque elemento del campo dopo aver rimbalzato sul terreno di gioco corretto, rimane in gioco e deve essere rimandata prima che tocchi il terreno per la seconda volta

  • Si considerano elementi del campo la faccia interna delle pareti, la rete metallica che recinge il campo, il terreno, la rete ed i suoi pali di sostegno. Il telaio, che delimita le maglie elettro saldate, si considera a tutti gli effetti come rete metallica.

REGOLA 13 del Paddle – Punto perso

  • Una coppia perde il punto:

  • se, mentre la palla è in gioco, un componente della coppia, la sua racchetta o qualunque cosa indossi o porti toccano qualsiasi parte della rete, compresi i pali che la sostengono, o il terre-no del campo avversario, compresa la rete metallica;

  • Gioco autorizzato all’esterno. Oltre i m 0,92 dal suolo e solo nel caso che sia autorizza-to il gioco all’esterno, il palo verticale mediano tra le porte è ritenuto zona neutrale, per

cui i quattro giocatori possono toccarlo o aggrapparvisi;

  • se la palla rimbalza per la seconda volta prima di essere respinta;

  • se la palla, dopo aver rimbalzato correttamente sul terreno, esca dal campo (fondo o laterali) al di sopra dei limiti superiori (perimetro esterno) o dalla porta;

  • Gioco autorizzato all’esterno. Quando la palla, dopo aver rimbalzato correttamente nel terreno, esce dal limite superiore della parete di fondo. Se esce dal limite superiore della parete laterale o dalla porta, si perde il punto quando rimbalza sul suolo per la seconda volta o tocca un elemento esterno estraneo al campo;

  • se rimanda la palla di volo prima che abbia oltrepassato la rete;

  • se un giocatore rimanda la palla, sia direttamente o colpendo prima le pareti della sua metà del campo in modo da colpire, senza farla prima rimbalzare, una parete del campo avversa-rio, la rete metallica o qualsiasi oggetto estraneo al campo che si trovi sul campo avversario;

  • se un giocatore rimanda la palla, sia direttamente o colpendo prima le pareti della sua metà del campo in modo da colpire la rete o i pali di sostegno e poi direttamente una parete del campo avversario o la rete metallica o qualsiasi oggetto estraneo al campo che non si trovi nel campo avversario; (9)
  • se un giocatore colpisce due volte consecutive la palla (doppio colpo);

  • se, dopo che uno dei componenti della coppia ha colpito la palla, questa tocca il giocatore che l’ha colpita o il suo compagno o qualunque cosa essi indossino o portino;

  • se la palla tocca uno dei componenti della coppia o il suo equipaggiamento, eccetto la racchetta, dopo essere stata colpita da uno degli avversari;

  • se un giocatore colpisce la palla e questa tocca la rete metallica od il terreno nella sua metà campo o qualsiasi oggetto estraneo al campo sito nel proprio terreno di gioco;

  • se colpisce la palla lanciandole contro la racchetta;
  • se salta sopra le rete mentre la palla è in gioco;

  • solo un giocatore per volta può colpire la palla per respingerla; se entrambi i giocatori della coppia, o simultaneamente o consecutivamente, colpiscono la palla, perdono il punto.

NOTA: Non si considera colpo doppio quando i due giocatori tentano di colpire la palla simultaneamente, ma solo uno la colpisce, mentre l’altro colpisce la racchetta del compagno.

  • se il giocatore colpisce la palla nel campo stando con uno od i due piedi fuori del terreno di gioco, salvo che sia autorizzato il “gioco all’esterno”.

  • il giocatore commette fallo nella seconda battuta.

REGOLA 14 del Paddle – Risposta buona

La risposta è buona in queste circostanze:

  • se la palla, dopo essere stata colpita, è colpita al volo da uno dei giocatori della coppia avversaria o tocca il suo corpo e qualunque parte dell’abbigliamento o nella propria racchetta;

  • se la palla, dopo essere stata colpita, rimbalza direttamente nel campo avversario o colpisce prima una delle pareti del proprio campo e in seguito rimbalza direttamente nel campo avversario;

  • se la palla rimbalza nel campo avversario e poi tocca la rete metallica o una delle pareti;

  • se, in conseguenza della direzione e della forza del colpo, la palla rimbalza nel campo avversario e poi esce dai limiti del campo o colpisce il soffitto o le luci dell’illuminazione o qualsiasi oggetto o arredo del campo;

  • se la palla tocca la rete o i pali di sostegno e poi rimbalza nel campo avversario;

  • se la palla in gioco colpisce qualsiasi oggetto estraneo al gioco (ad esempio, un’altra palla) sito nel campo avversario;

  • se la palla, dopo il rimbalzo nel campo corretto, ritorna nel campo di chi l’ha colpita ed è colpita nel campo avversario, sempreché il giocatore o qualunque parte del suo abbiglimento o la racchetta non abbiano toccato la rete, i pali di sostegno o il campo avversario è la palla è conforme a quanto indicato ai punti da a) ad f) precedenti;

  • se la palla è trattenuta o accompagnata, la risposta è buona se il giocatore non ha colpito la palla due volte, il colpo è effettuato con un unico movimento e non sia variata sostanzialmente la traiettoria naturale della palla;

  • se la palla rimandata rimbalza nel campo avversario nell’angolo formato da una delle pareti e dal terreno, la risposta è buona; (la palla chiamata comunemente “uovo” è buona);

  • “Gioco autorizzato all’esterno” – se la palla è colpita fuori del campo, la risposta è buona se è conforme a quanto indicato nei punti precedenti di questa Regola.